Ma è possibile che un libro sia ambientato tutto al buio? A quanto pare sì! Attenzione, però: a una vicenda piuttosto “oscura” corrisponde un epilogo decisamente illuminante!

Per chi non l’avesse ancora letto, un solo avvertimento: correte in libreria o in biblioteca prima di proseguire con il minisito o rischierete di rovinarvi il finale e finirete per piangere… sul latte versato!



Dare un volto agli attori

Prima di arrivare alla conclusione della storia, dove finalmente le luci si accendono, non si capisce proprio di chi siano le voci che si alternano dietro quelle che sembrano essere le quinte di un palcoscenico.
È infatti nell’ultima pagina che viene rivelata l’insolita identità della compagnia teatrale alle prese con il grande debutto…



Voi di chi avete pensato si trattasse? Di impauriti interpreti alle prime armi, qualche grande divo alle prese con l’ennesimo spettacolo, oppure avete da subito capito che i dialoghi si svolgevano all’interno di un frigorifero tra latticini, ortaggi e fresche bibite estive?

Armati di foglio e matita, un gioco divertente potrebbe essere quello di ripercorrere le frasi dette da ogni personaggio e rappresentarlo accanto agli altri membri della compagnia per come ve l’eravate immaginato… in prima battuta!



… Sbizzarritevi!


Riconoscere il cast

In questo frigorifero di cibi ce ne sono davvero tanti… ma siete sicuri di averli riconosciuti proprio tutti?
Dopo aver studiato attentamente l’illustrazione del libro, mettete alla prova le vostre conoscenze in fatto di cibarie con queste parole crociate mangerecce.



Per completarle vi basterà osservare il personaggio posto all’inizio di ogni riga o colonna e scrivere il suo nome inserendo una lettera per casella.
Un suggerimento? Iniziate dai cibi che conoscete meglio, così, quando arriverete a quelli più inusuali, potrete avvalervi dell’aiuto di qualche lettera già inserita!


La Compagnia dell’Armadio

Anche se è vero che era piuttosto difficile capire di quali debuttanti si trattasse, bisogna ammettere che le battute a sfondo alimentare erano un bell’aiuto!

Adesso che avete capito qual è il trucco, potete cimentarvi nella scrittura di un nuovo tenebroso capolavoro svolgendo la storia in un altro luogo chiuso per eccellenza… l’armadio della camera! Cosa si diranno cappotti, magliette, guanti e cappelli prima che voi decidiate quale indumento indossare la mattina?



Sfoderate tutte le vostre nozioni nel campo dei modi di dire legati all’abbigliamento e descrivete il debutto di un’altra famosa compagnia teatrale: quella dell’armadio.
Se sarete bravi abbastanza, tutti gli attori si sentiranno come se la parte gli sia stata proprio cucita addosso!



 

Una volta terminato il vostro capolavoro, non dimenticatevi di inviare il copione, o anche solo il canovaccio, a info@minibombo.it… inizieremo subito i casting!





Leggi la scheda del libro


Chiudi