Si sa che in famiglia, in quanto a somiglianze, ognuno ha le proprie nette e chiare opinioni, e questo libro ne è una dimostrazione lampante! Avreste mai pensato che fosse possibile assomigliare a così tante persone diverse?

Un po’ di te, un po’ di me... un po’ di tutti!

Se è vero che a volte, cerca che ti cerca, qualche somiglianza con lontane prozie, cugini di sesto grado e, perché no, con uno zio acquisito si può anche trovare, è pure vero che questa storia delle somiglianze, a volte, prende un po’ la tangente.

Per convincere i vostri familiari a non esagerare, potrebbe essere utile una dimostrazione pratica. Scaricate il foglio in Pdf con le varie parti del corpo “somiglianti” elencate nel libro e unitele in un unico ritratto. Vi accorgerete ben presto che, una volta completata l’opera, il risultato sarà piuttosto curioso!



Ritratto di famiglia

Come avete visto nell’illustrazione alla fine del libro, i familiari della protagonista sono otto (nove considerando anche quello piccolo e bianco sulla sinistra della foto)… Pensate se fossero stati di più, chissà quante altre bizzarre somiglianze avrebbero potuto tirare fuori!



Nella vostra famiglia, invece, quanti siete? Un gioco divertente per fare bene i conti e rispolverare il vostro albero genealogico potrebbe essere quello di fare un ritratto dei vostri parenti. Prendete un foglio abbastanza grande da contenerli tutti e, utilizzando la tecnica di disegno che più si confà alla vostra stirpe, disegnateli enfatizzando la caratteristica fisica che più vi salta all’occhio di ognuno di loro.


Io sono io!

Insomma, questa storia delle somiglianze potrebbe anche un po’ stancare alla lunga, non vi sembra?

In quest’ultimo gioco avete l’occasione di riscattare la vostra indipendenza fisionomica e di essere voi stessi gli artefici del vostro ritratto. Munitevi di uno specchio, o di una vostra recente fotografia, e provate a disegnarvi per come vi vedete. Volete aggiungere un tocco di divertimento all’esperienza? Dopo aver fatto il vostro proprio ritratto, chiedete a un membro del vostro entourage di disegnarvi per come vi vede… le differenze tra i due risultati potrebbero sorprendere non solo voi, ma anche la nonna Vittorina!



L’autrice del libro si vede così!


Se nel corso di questa lunga indagine familiare avete scoperto che la storia della somiglianza è una pura leggenda, mandateci la vostra testimonianza a info@minibombo.it.





Leggi la scheda del libro


Chiudi