In questo episodio Tutino assaggia una grande varietà di cibi che la natura gli offre, cercandone uno che soddisfi finalmente la sua fame.
E voi, vi siete mai avventurati alla ricerca di uno spuntino nel bosco?
Per chi volesse provarci, sia che si tratti di una nuova esperienza che di un’abitudine consolidata, ci sono un po’ di preziosi consigli da tenere a mente:

 

1) Fate attenzione ai funghi: ne esistono di velenosissimi!



2) Quando assaggiate una ciliegia ricordatevi di mantenere un grande autocontrollo…



3) Ma soprattutto… non scambiate le ortiche per menta piperita!



Chi mangia cosa

Avrete constatato che il nostro simpatico protagonista non è certo l’unico a darsi da fare per riempirsi la pancia: lungo il cammino incontra tutta una serie di animaletti che, come lui, sono intenti a far provviste.
Ogni bestia del libro ha dunque il suo cibo preferito: ad esempio la lumaca ha il fungo e il cinghiale le ghiande. Provate allora a fare uno sforzo di immaginazione (o addirittura a documentarvi!), assegnando ad altri animali il pranzetto che fa al caso loro.

 

Con cosa staranno per deliziarsi gli scoiattoli qui sotto?



E i due coniglietti? Sembrano in procinto di contendersi una prelibata merenda a base di…



Il panda poi è davvero ghiotto di un’esoticissima bontà… Quale?



Stampate le tavole in Pdf e provate a disegnare voi i cibi più adatti agli animali in questione, senza dimenticare che alcune deliziose primizie potrebbero essere contese da più parti…



Cosa cerchi in frigorifero?

Se ad alcuni di voi sarà capitato di avventurarsi in un bosco per raccogliere funghi o more e lamponi, tutti (o quasi!) avrete fatto incursioni in cucina per soddisfare il vostro appetito.
Quali sono i vostri cibi preferiti? Cosa cercate più spesso tra i ripiani del frigorifero? Il budino al cioccolato, una fetta di formaggio stagionato o un croccante gambo di sedano da sgranocchiare a metà pomeriggio?



Armatevi di colla e forbici, scaricate i cibi in Pdf e sistemateli in corrispondenza del Tutino che ha la reazione più simile alla vostra: entusiasta per le cozze, disgustato dai broccoli e indifferente alla più fragrante delle focacce… potrete una volta tanto sdoganare i vostri gusti culinari, anche quelli più insoliti!



Tabella stagionale di raccolta

In casa, che si tratti del frigorifero o della dispensa, le vivande sono tutte a portata di mano indipendentemente dal periodo dell’anno.
Se si opta per la raccolta del cibo all’aria aperta, invece, occorre conoscere l’alternanza delle stagioni per sapere cosa cercare, e, a questo scopo, potrebbe rivelarsi davvero utile un calendario dei cibi: se è infatti noto che le castagne si raccolgono in autunno, forse non tutti sanno che gli asparagi si trovano in primavera…



Stampate l’occorrente in Pdf e costruite l’utilissima tabella di raccolta: vi risparmierete una gran brutta figura cercando un carciofo a ferragosto!


Se siete riusciti a realizzare un gratin di cardo selvatico o un decotto di rosa canina scrivete subito la ricetta a info@minibombo.it!






Leggi la scheda del libro


Chiudi